Foglio Notizie | Stampa |
Gerusalemme 30/12/2011 04/01/2012:  FOGLIO NOTIZIE

 

Documenti  

Ai cittadini italiani è richiesto il passaporto individuale regolarmente bollato con validità residua di almeno 6 mesi oltre le date del viaggio. Per le persone con passaporto di diversa nazionalità è consigliabile informarsi presso il Consolato d’Israele riguardo la necessità di ottenere il visto d’ingresso. Per i viaggi all’estero di minori si raccomanda di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura.

Visto 

All’arrivo all’aeroporto di Tel Aviv è possibile non fare apporre il timbro d’ingresso sul passaporto, rivolgendo all’impiegato del controllo passaporti la richiesta “no stamp, please”.

Fuso Orario 

Israele, normalmente, è un’ora avanti rispetto all’Italia. Le regole di attivazione e disattivazione dell’ora legale variano di anno in anno. Per il 2011 l’ora legale in Israele sarà in vigore dal 23 marzo al 2 ottobre. Pertanto, dal 23 al  26 marzo Israele sarà due ore avanti rispetto all’Italia, mentre dal 2 ottobre al 30 ottobre Israele e Italia avranno lo stesso orario.

Clima e Abbigliamento 

Pur trattandosi di un’area relativamente piccola, la morfologia del territorio e, di conseguenza, le condizioni climatiche variano da regione a regione: da estati umide e inverni miti sulla costa si passa a estati secche e inverni moderatamente freddi nelle regioni collinari, come Gerusalemme, mentre nelle aree al di sotto del livello del mare (lago di Tiberiade, Mar Morto) il clima è sempre più caldo e secco. Consigliamo di portare abbigliamento pratico e sportivo (tra gli altri scarpe comode, soprabito e/o impermeabile, ecc) a seconda della stagione. L’ingresso ad alcuni luoghi sacri (di tutte le religioni) è vietato a chi non indossa abiti adeguati.

Valuta 

La moneta locale è il Nuovo Shekel Israeliano suddiviso in 100 Agorot, il cui valore è abbastanza instabile (attualmente €1 = NIS 5,35), ma non reperibile nelle nostre banche. E’ generalmente possibile pagare merci e servizi in Euro anche se a volte il resto viene dato in Shekel. Il cambio della valuta può essere effettuato nelle banche o negli alberghi.

Lingua 

Israele ha il privilegio di ospitare una popolazione molto varia di provenienze etniche, culturali e sociali diverse. Le lingue ufficiali ed obbligatorie nelle scuole sono l’ebraico, l’arabo e l’inglese. Il francese, lo spagnolo, il tedesco, l’italiano, lo yiddish, il russo, il polacco e l’ungherese sono lingue molto diffuse.

E’ facile trovare in Israele giornali e riviste locali e internazionali in varie lingue. I segnali stradali e molte insegne commerciali sono scritti in ebraico, in inglese e spesso anche in arabo.

Cibi

Per coloro che necessitano di diete particolari, soffrono di intolleranza od allergie consigliamo di provvedere a portarsi il necessario, in quanto non sempre e dovunque sarà possibile esaudire le diverse richieste.

Bagaglio

Sui voli di linea sono consentiti 20 kg di bagaglio a persona, mentre sui voli speciali (charter) 15 kg. Di norma è consentito portare un bagaglio a mano le cui dimensioni totali non potranno superare cm 115 (somma di lunghezza, larghezza e profondità). Le modalità di trasporto bagaglio sono regolate da specifiche disposizioni emanate dalla Direzione di Circoscrizione Aeroportuale.

Informazioni Generali 

E’ vietato fumare a bordo di aerei, pullman e treni. Per motivi di sicurezza, a bordo degli aerei non è consentito utilizzare telefoni cellulari e portare, nel bagaglio a mano, coltelli, forbici, limette, strumenti acuminati o liquidi sopra i 100 ml., che eventualmente potranno essere inseriti nel bagaglio da imbarcare.

Assicurazione 

E’ compresa nella quota di partecipazione, come indicato nell’Opuscolo dell’ORP.

Comportamento 

Ogni proposta ORP ha il carattere del pellegrinaggio. Le aspettative e i comportamenti dei partecipanti devono essere coerenti con la volontaria adesione ad una attività di culto.

Telefono 

Per telefonare in Israele occorre digitare il prefisso internazionale 00972 seguito dal codice della località senza lo 0 e dal numero desiderato. Per chiamare in Italia comporre lo 0039 seguito dal prefisso della località e poi il numero desiderato. Telefonare dagli alberghi è costoso.

Per quanto riguarda i telefoni cellulari occorre assicurarsi che siano abilitati al “roaming internazionale”.

Elettricità 

La corrente è a 220 Volts come in Italia e le prese (a parte qualche eccezione) sono di tipo italiano.

Festività 

Il Sabato  è il giorno settimanale di riposo ebraico. Durante lo Shabbat, che inizia al tramonto del venerdì e termina al tramonto del sabato, i trasporti pubblici sono limitati e i negozi, gli uffici, i ristoranti e i locali gestiti da Ebrei rimangono chiusi. Trovarsi a Gerusalemme di sabato o nei giorni di ricorrenze ebraiche importanti (Yom Kippur, Rosh Hashanà), significa anche scoprire il significato ed i riflessi che ha la festività sulla vita pratica (come orari ridotti, o spostamenti non consentiti, ascensori speciali, cibi ecc.). Per i Cristiani, il giorno settimanale di riposo è la Domenica; le date delle festività religiose coincidono sia per i protestanti che per i cattolici, ma non per gli ortodossi. Per i Musulmani, il giorno di riposo è il Venerdì.

Acquisti

O.R.P. non risponde dell’acquisto di oggetti di particolare valore commerciale, artistico, religioso (come ad esempio quadri, tappeti, gioielli ecc.) o di souvenir in genere. Nessun Assistente Spirituale/Animatore o guida locale è autorizzato da O.R.P. a consigliare negozi o centri ove effettuare acquisti né ad accompagnare i pellegrini per acquisti personali.